Archivi tag: panarea

PANAREA L’isola dei Vip

Panarea  “Patrimonio dell’umanità” dall’Unesco dall’anno 2000

La piu piccola come grandezza ma con ben 240 abitanti.

L’isola più trend e modaiola dell’intero mediterraneo. Trovano rifugio VIP di tutto il mondo e sono la meta preferita di appassionati di gossip.   .

 

panarea basiluzzo
Basiluzzo

Basiluzzo con le sue grotte e fondali rocciosi

 

panarea cavallo
cala Junco
Cala Junco vista dal Villaggio preistorico
Cala Junco vista dal Villaggio preistorico

Cala junco è un luogo d’ammirare sempre ma il meglio lo regala al tramonto  fantastica la vista   dal villaggio preistorico (quindi da terra.. su in alto) ) che dal mare . Un’ oasi di pace, ancora incontaminata, da godere intensamente

panarea lisca bianca
Lisca Bianca

Dattilo la montagna di zolfo, Lisca bianca e Lisca Nera con le migliaia di bolle di zolfo che salgono dal fondale.

ma torniamo al regno del Gossip…. Le sorelle Cincotti hanno negli anni creato un mondo dorato obbligando chiunque passi da quelle parti a rilassarsi al “Raya” sorseggiando un ricco aperitivo davanti al tramonto più bello del mondo. Infatti si apre alla vista lo splendido scenario del piccolo gruppo di isole che proteggono Panarea.

 

discoteca raya panarea
discoteca raya panarea

Sul versante nord di Panarea  lo scoglio del cavallo che protegge una delle più belle baie delle Eolie; il suo fondale roccioso nasconde colori inimmaginabili

panarea zimmari viaggiavela
cala Zimmari

 

Per la tua vacanza in catamarano  clicca su   www.viaggiavela.it
Per info e prenotazioni scrivi a     abordo@viaggiavela.it
Per domande e curiosità chiama il capitano 335319862

Nuotare alle isole eolie

549443_10153883754421393_3747297062335472113_n

Panarea il caldo abbraccio delle Eolie… Scoprila navigando a Vela per una vacanza indimenticabile

PANAREA

EOLIE FOTO 3.jpg

punto di vista geologico Panarea è la più antica isola delle Eolie, con gli isolotti circostanti quel che resta di fenomeni eruttivi di un unico bacino vulcanico, oramai quasi del tutto sommerso ed eroso dal mare e dal vento.
Divisa nel senso della lunghezza da un’elevata dorsale, rimane soltanto la parte orientale e meridionale dell’isola originaria, con coste relativamente limitate in altezza, caratterizzate da piccole spiagge e vaste zone pianeggianti, anticamente coltivate a vigne ed oliveti e di cui ancora oggi si notano i terrazzamenti che erano adibiti alle colture. Il lato occidentale e settentrionale è caratterizzato da alte coste inaccessibili e molto frastagliate, un continuo succedersi di terrazzamenti, crepacci e suggestive formazioni di lava solidificata.

Il condotto principale dell’originario complesso vulcanico è situato all’incirca nel tratto di mare compreso tra lo scoglio La Nave e lo scoglio Cacatu. Sempre dal mare, sulla costa occidentale (Cala Bianca), sono invece visibili i resti di un camino vulcanico secondario dalla forma di grosso imbuto. Sul lato nord-est dell’isola, sulla spiaggia della Calcara è tuttora possibile scorgere fumarole di vapori che si levano dalle fessure fra le rocce (dai suggestivi colori sulfurei), ultime tracce di attività vulcanica con temperature fino ai 100 °C. In alcuni punti fra i ciottoli in riva al mare, per effetto di queste sorgenti di calore, l’acqua ribolle.

Per una vacanza alle isole Eolie in barca a vela clicca su

 

www.viaggiavela.it

 

info@viaggiavela.it

 

Scopri le comodità e il fascino del catamarano azul

 

 http://www.viaggiavela.it/ilCatamarano.htm

azul-10.jpg