Archivi tag: arcipelago toscano

In catamarano per una vacanza indimenticabile in corsica: Macinaggio, Capo corso, Giraglia, S. Florent, Bastia, Porto vecchio ..

La Corsica è lambita dalle acque del mar ligure a nord-ovet e dell’alto Tirreno ad est, è geograficamente più vicina all’Italia (80 km da Piombino) che alla Francia (170km da Mentone), dista 12km dalla Sardegna e meno di 30km dall’Arcipelago toscano

corsica.jpg
 Macinaggio è  uno degli scali più protetti e sicuri della Corsica :  intorno al porto turistico, composto da tre bacini attrezzati per accogliere oltre 500 imbarcazioni, si distribuisce l’abitato . Dall’estremità nord del paese si diparte il sentiero  molto pittoresco e variato che consente di ammirare fauna protetta, flora, edifici e paesaggi grandiosi. Risalendo la costa intrisa dall’aroma di mirto e rosmarino si oltrepassa la bella spiaggia di Tamarone la riserva naturale delle Isole Finocchiarola (rifugio esclusivo degli uccelli di mare), per ridiscendere alla baia di S.Maria che ospita una cappella, un pozzo, una torre ormai semidistrutta e due splendide spiaggie di sabbia fine che digradano in un mare trasparente: Cala Genovese e Cala Francese. Ma dal mare basterà stare seduti comododamente sulla rete del catamarano per ammirarle e fare  splendidi  bagni nel mare color turchese
delfinibarca.jpg

Capo Corso è un dito puntato ad indicare le coste della Provenza e della Liguria; visto dal mare aperto questo lungo e allungato promontorio sembra un bastimento carico di montagne. Da lassù nei giorni limpidi e tirati dal libeccio sono tre i mari che con lo sguardo pare di avere in dominio: a levante il Tirreno con la “flotta” dell’Arcipelago toscano; a settentrione, dove incrociano le balene, il Golfo di Genova; a ponente l’orizzonte aperto del Mediterraneo occidentale, con i suoi cambi improvvisi di luce e di cielo.
Caratterizzano il capo le tante torri di guardia che ricordano come queste popolazioni vivessero nella costante minaccia delle incursioni.

Florent di notte viaggi a vela.jpg

Saint Florent è una frequentata località balneare che sorge in fondo al golfo omonimo, stretto tra la penisola di Capo Corso e il roccioso deserto delle Agriates, e si protende verso il mare su un  promontorio calcareo. Il nucleo antico si dilata nel moderno abitato che gravita tutto intorno a un attrezzato e assai frequentato porto turistico, grande animazione la notte, simpatici ristorantini. Il Porto  può dare riparo a quasi 800 imbarcazioni.

azul-11.jpg
Per una vacanza indimenticabile in Corsica contattaci…
il nostro catamarano (Azul) saprà accompagnarti in spiagge, calette, porti indimenticabili, per bagni di sole, tramonti, serate all’insegna della buona cucina
tel 3391111676 Marco

MARE DA SCRIVERE .. RACCONTI DaMare ..

Mare da scrivere

Quante volte ho visto gli amici, gli ospiti sul mio catamarano, prendere un libro, carta e penna, e andarsi comodamente a sdraiare sulla rete per godere di un tramonto, di un’alba e perdersi nella lettura o ad appuntare sensazioni su un diario. Ed ecco ora un’opportunità per fare diventare le vostre senzazioni qualcosa di piu’.. Trasformare i vostri pensieri sull’Arcipleago Toscano in poesia.. e se non lo avete ancora fatto vi aspetto a bordo..

 Contattatemi: www.viaggiavela.it  abordo@viaggiavela.it tel 3391111676 Marco

Image-75.JPG

 Dedicato agli aspiranti scrittori, l’evento collaterale alla trentasettesima edizione del Premio letterario internazionale Raffaello Brignetti

Un racconto nel cassetto, una prosa d’amore dedicata al mare e in particolare all’Arcipelago Toscano: l’occasione per presentarlo la offre il Premio letterario internazionale Raffaello Brignetti, che si svolge il 20 giugno 2009 all’Isola d’Elba. Gli aspiranti scrittori sono invitati a partecipare al concorso letterario parallelo “Racconti DaMare”, dedicato ad opere tra le 5 e le 15mila battute.

Al loro interno è sufficiente che vi sia una citazione dell’Arcipelago Toscano, così incantevole da essere in grado di suscitare emozioni da riversare in parole. Una breve vacanza all’Isola d’Elba può ispirare, e portare a prendere la penna (o il computer) in mano. Chi presenta, entro il 31 ottobre 2009, all’Apt dell’Arcipelago Toscano il proprio raccontro breve di persona e a mano, riceve in omaggio i libri dei tre finalisti del Premio letterario Brignetti. 

Durante queste giornate si respirerà un’aria intellettuale da queste parti, e data la stagione, la vacanza per intenditori è assolutamente consigliata. I partecipanti possono far pervenire le proprie opere, oltre che consegnandole di persona, anche via mail. In palio per il primo classificato c’è una settimana di soggiorno per due persone per la prossima stagione estiva 2010 all’Isola d’Elba, per il secondo e il terzo classificato un weekend per due persone.

Per informazioni:
Apt Isola d’Elba
tel. 0565.914671

www.aptelba.it

info@aptelba.it

pianosa uno zoccolo di tufo solo da guardare

pianosa viaggi a vela, catamarano.jpg

La piccola isola di Pianosa che ha ospitato fino al 1997 un carcere, appartiene al comune di Campo nell’Elba. Il muro imponente che si erge alle spalle di Cala Giovanna, l’unica falce sabbiosa dell’isola affacciata su un mare dai colori fantastici, venne eretto per volonta’ del generale Dalla Chiesa negli anni di piombo, quando il super carcere di Pianosa ospitava mafiosi e terroristi. Dopo la chiusura della colonia penale,  alcuni detenuti in riabilitazione garantiscono il funzionamento dei servizi essenziali. L’Isola con un perimetro di ventisei chilometri geologicamente e’ una piattaforma di sedimento marino, rialzato di pochi metri sopra il livello del mare con una punta massima pari a 27mt.  Uno zoccolo di tufo calcareo habitat ideale per gli uccelli migratori e per le numerose specie che vi nidificano. A causa dell’esigua dimensione del suo territorio, possono visitarla al massimo 100 persone al giorno, che devono essere obbligatoriamente accompagnate da una guida. Da Cala Giovanna, percorrendo un piccolo sentiero, si possono ammirare i resti romani di una struttura termale , I bagni di Agrippa sono stati recentemente oggetto di un poderoso restauro curato e condotto dalla Sovrintendenza archeologica della Toscana e sono dunque aperti alle visite del pubblico. A Pianosa sono vietati l’ancoraggio, la pesca, l’immersione e la navigazione che distruggerebbero irrimediabilmente quest’oasi naturale che funge anche da reparto di maternita’ per moltissime specie a rischio d’estinzione. Per visitare Pianosa e’ necessario rivolgersi all’Ente Parco dell’Arcipelago Toscano oppure al comune di Campo nell’Elba dove si ricevono le prenotazioni. Solo in caso di condizioni meteorologiche avverse è consentito attraccare nel minuscolo porto, considerato uno dei più belli del Mediterraneo.

 

per saperne di più visita il sito ufficiale dell’arcipelago Toscano  http://www.islepark.it/

Per visitare in barca a vela l’arcipelago toscano

Marco  tel 339 1111676

CAPRAIA UNA PERLA NELL’ARCIPELAGO TOSCANO

CAPRAIA PORTO MARINA VIAGGI A VELA AZUL.jpg

Isola di origine vulcanica. Crateri spenti regalano un vero e proprio spettacolo della natura che si mostra in tutto il suo splendore alla Punta dello Zenobito e a Cala Rossa. Nel cuore dell’isola si apre un laghetto che nella stagione primaverile si ricopre dei bellissimi fiori bianchi del ranuncolo d’acqua. Sotto il regno sabaudo un terzo dell’isola venne trasformata in colonia penale agricola. Nel 1986 il carcere venne chiuso. Nei quasi 30 Km di splendide coste, l’unico arenile è quello di Cala della Mortola, in compenso è l’ideale per chi possiede un gommone o una barca e vuole scoprire tutte le calette lungo la costa. La sua circumnavigazione richiede mezza giornata. Il mare che circonda Capraia è un’area marina protetta. L’acqua cristallina, la ricchezza della flora sottomarina e della fauna ittica, oltre alle testimonianze archeologiche sommerse, fanno di questo limpidissimo mare un autentico paradiso per i sub. Capraia è anche il regno dei velisti. In barca occorre tuttavia fare attenzione alle varie aree di tutela. La zona A è riserva integrale e prevede anche il divieto di transito con barche a motore sino a mille metri dalla costa. A Capraia comunque non mancano i ristorantini romantici, ne la possibilità di finire la serata facendo quattro salti con un po’ di musica.

per la tua vacanza in barca a vela o meglio su un comodo catamarano visitando Capraia e le altre isole dell’arcipelago toscano contatta

Marco  tel 339 1111676

arcipelago Toscano e Isola D’Elba mare, veleggiate , passeggiate e.. da aprile il santuario delle farfalle sul monte Capanne!!

monte capanna isola d'elba.jpg
Il monte Capanne visto dal mare

Riscoprire il magico mondo delle farfalle in luoghi da sogno può essere una meta divertente per una “gita di primavera”formato famiglia, e non solo.

 Sul Monte Capanne il vero santuario italiano per le regine dell’aria sarà, a partire da aprile 2009, l’Isola d’Elba.
Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano rappresenta infatti il paradiso della biodiversità. In questo luogo è ancora miracolosamente possibile vedere fianco a fianco almeno 40 differenti specie di farfalle e animali che altrove non riescono più a convivere. Questa capacità porta a superare persino oasi consacrate a livello internazionale, come la Sardegna e la Corsica. Una “chimera faunistica” rappresentata intensamente dal lavoro della fotografa naturalista Ornella Casnati, prematuramente scomparsa e alla quale verrà dedicato il santuario.

Veniamo al perché di questo nome. Per “Santuario delle farfalle” si intende il percorso tematico alle pendici del monte Capanne, lungo meno di mezzo chilometro e segnato da alcuni cartelloni didascalici.
Il progetti rientra nei 9 dedicati all’isola d’Elba e, in misura più ampia, nel Countdown 2010, l’iniziativa internazionale sostenuta da Enel, Legambiente, Marevivo e Lipu e che mira a suggerire pratici consigli in favore della biodiversità. Le immagini della fotografa Casnati sono proprio il corredo di una guida-percorso alla biodiversità.

Il via al nuovo percorso  avverrà dal 3 aprile al 10 maggio 2009, in corrispondenza del Festival del Camminare.
“Un ambiente che favorisce la presenza delle farfalle, migliore di quello delle Canarie, della Corsica e della sardegna.  Una “cappella Sistina” della natura, quasi un luogo sacro di incontro di tali fragili lepidotteri e imenotteri e perciò la decisione di chiamarlo santuario”.

per fantastiche veleggiate nell’argipelago toscano

www.viaggiavela.it    abordo@viaggiavela.it

Marco  tel 339 1111676